Change Language:


× Close
Modulo feedbackX

Siamo spiacenti ma il messaggio non è stato inviato, controllare tutti i campi o riprovare in un secondo momento.

Grazie per il messaggio!

Modulo feedback

Ci impegniamo a fornire le informazioni più preziose sulla salute e l'assistenza sanitaria. Rispondi alle seguenti domande e aiutaci a migliorare ulteriormente il nostro sito web!




Questo modulo è assolutamente sicuro e anonimo. Non richiediamo o archiviamo i tuoi dati personali: il tuo IP, e-mail o nome.

Salute dell'uomo
Salute delle donne
Acne & Cura della pelle
Apparato digerente e sistemi urinari
Gestione del dolore
Perdita di peso
Sport e Fitness
Salute mentale e neurologia
Malattie sessualmente trasmissibili
Bellezza & Benessere
Cuore & Sangue
Apparato respiratorio
Salute degli occhi
Salute delle orecchie
Sistema endocrino
Problemi sanitari generali
Natural Health Source Shop
Aggiungi ai segnalibri

Cos'è il Coronavirus? Come trattare il Coronavirus? Informazioni sul trattamento COVID-19

Cos'è il Coronavirus?

Il coronavirus non è una singola malattia. In realtà è un'intera famiglia che include più di 30 tipi di virus. Questi tipi di coronavirus sono combinati in 2 famiglie. I coronavirus possono infettare esseri umani e animali: gatti, cani, uccelli, maiali e bovini.

Il coronavirus è stato originariamente scoperto nel 1960 e ha ricevuto il suo nome per il suo aspetto: è coperto da strutture appuntite, andando in direzioni diverse e assomigliando a una corona, o corona. È dimostrato che i coronavirus possono causare una serie di malattie - dal comune raffreddore alla sindrome respiratoria acuta grave (SARS) o polmonite.

Tipi di Coronavirus

Durante il secolo scorso, i coronavirus hanno causato principalmente lievi infezioni respiratorie. I coronavirus non sono stati considerati particolarmente pericolosi perché tutte queste malattie sono state facilmente trattate.

Questo è cambiato più tardi nel 2003 quando il coronavirus ha causato il primo focolaio di sindrome respiratoria acuta grave (SARS). Questo tipo è stato chiamato SARS-CoV e ha causato un'epidemia in 26 paesi e ha ucciso fino a 623 persone.

World Health OrganizationOrganizzazione mondiale della sanità:

La SARS-CoV era originariamente un virus animale, molto probabilmente presente nei pipistrelli, che si diffuse ad altri animali e successivamente infettato esseri umani nella provincia del Guangdong nel sud della Cina nel 2002. Un'epidemia di SARS ha incluso 26 paesi, con oltre 8000 casi e 623 decessi nel 2003.
Il prossimo focolaio di grave infezione si è verificato nel 2012 in Arabia Saudita. È stato diagnosticato un nuovo tipo di coronavirus, causando un'epidemia di sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS-CoV). Durante questo focolaio, 416 persone sono morte - il 35% di tutti i casi della malattia. La trasmissione di MERS-CoV è avvenuta per contatto tra cammelli infetti o persone infette.

Nuovo Coronavirus: COVID-19

Un nuovo tipo di coronavirus, 2019-ncoV o COVID-19,è stato rilevato per la prima volta a dicembre 2019 (probabilmente novembre 2019) a Wuhan, nella provincia cinese di Hubei. Il virus ha causato una grave polmonite di origine sconosciuta. Gli scienziati cinesi sono riusciti a trovare la fonte dell'infezione. Molto probabilmente, questo era il mercato dei frutti di mare a Wuhan.

Al fine di trovare il virus originale che in seguito è mutato ed è stato trasmesso da animale a umano, gli scienziati cinesi hanno studiato la struttura del COVID-19 e l'hanno confrontato con tutti i coronavirus noti. Un tipo simile di virus è stato trovato nei pipistrelli con solo una leggera differenza nel genoma dei due virus. Un altro possibile collegamento della trasmissione del COVID-19 da animale a umano potrebbe essere serpenti velenosi, che si possono trovare nei mercati cinesi.

Centers for Disease Control and PreventionSecondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie:

Un nuovo tipo di virus è estremamente pericoloso perché causa il rapido sviluppo della polmonite. Una volta nel corpo umano, il virus si adatta facilmente per la trasmissione tra le persone.
Gli scienziati hanno scoperto che il COVID-19 è geneticamente più del 70% simile al virus SARS-CoV. Tuttavia, i suoi sintomi clinici sono più lievi e il tasso complessivo di mortalità da questo tipo di virus può essere inferiore a quello della SARS-CoV.

World Health OrganizationOrganizzazione mondiale della sanità:

Tuttavia, secondo l'OMS, il tasso di mortalità da un nuovo coronavirus è tre volte superiore a quello di un'influenza stagionale. In tutto il mondo, circa il 3,4% dei casi segnalati di COVID-19 sono fatali, mentre l'influenza di solito uccide meno dell'1% delle persone infette.

Mutazione del Coronavirus SARS-CoV-2

Quando un virus si replica o si duplica, può variare leggermente. "Mutazioni" sono il termine per queste modifiche. Una "versione modificata" del virus di base è una che ha uno o più parametri diversi.

Più virus si diffondono, più hanno il potenziale per mutare. Queste mutazioni possono spesso causare una variazione del virus più adatta all'ambiente circostante rispetto al virus padre. Il termine "evoluzione virale" si riferisce al processo di cambiamento e adozione di opzioni efficaci.

Alcune mutazioni possono alterare le caratteristiche dell'agentepatogeno , ad esempio il modo in cui si diffonde (ad esempio, rendendolo rapidamente diffuso) o la gravità della condizione che induce (ad esempio, può diventare più pericoloso e causare condizioni potenzialmente letali).

World Health OrganizationOrganizzazione mondiale della sanità:

L'OMS e il suo gruppo globale di specialisti stanno osservando attivamente le mutazioni nel virus, quindi, se vengono scoperte importanti modifiche, l'OMS può consigliare governi e persone su come modificare i loro sforzi per evitare la trasmissione di questo ceppo virale. Le ultime tattiche e iniziative dell'OMS sono volte a contrastare le variazioni virali che sono state identificate dall'inizio dell'epidemia.

Sintomi di Coronavirus (COVID-19) nell'uomo

Le manifestazioni della sindrome respiratoria dopo l'infezione del coronavirus 2019-ncoV possono variare da una completa assenza di sintomi (malattia asintomatica) a una grave polmonite con insufficienza respiratoria, che può portare alla morte. I pazienti sono solitamente preoccupati per febbre, tosse,mancanza di respiro. Tuttavia, questo non sempre si traducono in polmonite. In alcuni casi, possono verificarsi sintomi gastrointestinali, tra cui diarrea.

I sintomi gravi del COVID-19 possono includere insufficienza respiratoria, che richiederà al paziente di essere supportato da un dispositivo di ventilazione artificiale e assistito nell'unità di terapia intensiva. In caso di grave decorso del coronavirus, sono possibili infezioni fungine e batteriche secondarie.

Apparentemente, il virus è particolarmente pericoloso per le persone con un sistema immunitario indebolito e per gli anziani, così come i pazienti con malattie croniche come diabete,malattie polmonari croniche, ecc.

National Health ServiceServizio sanitario nazionale: I sintomi dell'infezione da coronavirus 2019 non sono altamente specifici, cioè non differiscono dai sintomi di altre infezioni virali respiratorie. I dati di storia epidemiologica svolgono un ruolo più importante nell'identificazione della malattia. Ciò include informazioni sulla posizione, le circostanze, le condizioni in cui si è verificata l'infezione. Con un aumento della temperatura corporea, starnuti, tosse e / o mancanza di respiro, dovresti immediatamente chiedere aiuto medico nel caso in cui tu abbia visitato una regione in cui è stato trovato COVID-19 o sei stato in contatto con un paziente che è arrivato da lì.
Per riassumere, i sintomi più comuni del COVID-2019 sono:
  • febbre (oltre il 90% dei casi);
  • tosse (secca o con una piccola quantità di espettorato - nell'80% dei casi);
  • mancanza di respiro (55%);
  • dolore muscolare e affaticamento (44%);
  • una sensazione di pesantezza al petto (almeno il 20%).

Come diagnosticare covid-19?

Quando si esamina un paziente con lievi sintomi di coronavirus, un esperto medico dovrebbe considerare se una persona ha visitato paesi con focolai di COVID-19 negli ultimi 14 giorni o se ha contattato altri pazienti con casi confermati.

American Lung AssociationSecondo le raccomandazioni dell'American Lung Association, imetodi per diagnosticare il coronavirus includono:
  1. Esame fisico. Termometria, auscultazione e percussioni dei polmoni, palpazione dei linfonodi, esame visivo delle mucose del rinofaringe.
  2. Diagnostica di laboratorio. Include un esame del sangue generale, un esame del sangue biochimico, uno studio del livello di proteina C-reattiva nel siero, un'ossimatria del polso per rilevare un'insufficienza respiratoria.
  3. Radiografia toracica;
  4. Tomografia dei polmoni;
  5. Elettrocardiografia (ECG).
Indipendentemente dalla gravità delle condizioni del paziente, è necessario il ricovero in ospedale. La soluzione più efficace per prevenire la diffusione del coronavirus è l'isolamento di tutti i pazienti.

Complicazioni da coronavirus

Nella maggior parte dei casi, i pazienti si riprendono rapidamente senza complicazioni. Tuttavia, in almeno il 10% di tutti i casi, possono apparire complicazioni pericolose che includono una sindrome da distress respiratorio acuto rapidamente progressiva (insufficienza respiratoria), che è la causa immediata della morte.

Come trattare il Coronavirus?

Attualmente, non ci sono farmaci per il trattamento specifico del coronavirus COVID-19. Un regime di trattamento tradizionale è prescritto per la polmonite atipica associata alla SARS con coronavirus (principalmente terapia sintomatica e di supporto).

Vaccino COVID-19 (edizione marzo 2020)

A partire da marzo 2020, attualmente non esiste un vaccino per un nuovo tipo di coronavirus. Gli scienziati cinesi sono riusciti a isolare il virus e attualmente lavorano allo sviluppo del vaccino. I virologi hanno bisogno di ulteriori ricerche sull'uomo per garantire l'efficacia e la sicurezza del vaccino contro il coronavirus.

Kaiser Permanente Washington Research InstituteFino ad ora, la creazione più rapida di un vaccino contro i coronavirus respiratori era di 20 mesi. Questo è successo nel 2003 quando gli scienziati hanno sviluppato il vaccino che protegge dal virus della SARS. Gli scienziati del Kaiser Permanente Washington Research Institute ritengono che "l'uso diffuso del vaccino non dovrebbe essere previsto prima del 2021".
Alla fine di febbraio 2020, gli esperti cinesi hanno affermato di aver già sviluppato un vaccino che in precedenza aveva mostrato efficacia contro il coronavirus, ma "c'è ancora tempo per ulteriori esperimenti e perfezionamenti".

Ewan Kwok-Jung, un portavoce dell'Università di Hong Kong Medical University, teme che il vaccino possa portare a gravi complicazioni nell'uomo. Secondo lo scienziato, le complicazioni associate al sistema nervoso centrale e respiratorio sono state notata con l'introduzione del vaccino contro la SARS. Inoltre, il vaccino potrebbe non essere universale e non adatto a determinate categorie di persone.

Vaccino COVID-19 (edizione luglio 2021)

A partire da luglio 2021, fino a 10 diversi vaccini COVID-19 sono già stati sviluppati e sono già in uso. La prima campagna di immunizzazione di massa è iniziata all'inizio di dicembre 2020 e 175,3 milioni di colpi erano già stati somministrati al 15 febbraio 2021. Attualmente sono in uso almeno dieci tipi distinti di vaccini e fino a 70 sono in fase di sviluppo e test.

L'OMS ha aggiunto il vaccino COVID-19 di Pfizer all'EUL il 31 dicembre 2020. Più tardi, il 15 febbraio 2021, AstraZeneca e l'Università di Oxford hanno presentato due versioni del vaccino COVID-19, realizzate dal Serum Institute of India e skbio. L'OMS ha aggiunto un altro vaccino prodotto da (Johnson & Johnson) alla lista il 12 marzo 2021.

World Health OrganizationOrganizzazione mondiale della sanità:

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) pubblica regolarmente informazioni sui vaccini e sullo stato della loro valutazione. Una volta che un vaccino è stato stabilito per essere efficace nel trattamento della malattia, dovrebbe essere autorizzato dall'organismo di regolamentazione statale, prodotto secondo specifiche esigenti e offerto a un vasto pubblico.
I vaccini COVID-19 sono stati creati solo pochi mesi fa, quindi è troppo presto per dire quanto durerà la protezione che forniscono. Per andare a fondo di questo, gli scienziati stanno facendo studi. Secondo i dati pubblicati, la maggior parte delle persone che sono state esposte al COVID-19 generano una reazione immunitaria che le protegge dalla re-infezione, anche se la forza di questa immunità e il periodo di tempo che dura non sono chiare e sono ancora sotto indagine.

I vaccini COVID-19 si sono dimostrati sicuri per la maggior parte degli individui di età superiore ai 18anni, anche quelli con molte forme di condizioni mediche preesistenze, comprese le malattie autoimmuni. Ipertensione,diabete, bronchite,disturbi polmonari, epatici e renali, nonché infezioni croniche stabili e controllate, sono esempi di questi disturbi.

Quando hai già avuto COVID-19 prima, dovresti essere immunizzato se ti viene consigliato. Il livello di protezione fornito dopo covid-19 dipende dalle caratteristiche corporee dell'individuo e non sappiamo per quanto tempo l'effetto protettivo possa continuare.

Trattamento della polmonite

La polmonite indotta dal coronavirus viene trattata secondo il protocollo dell'OMS in unità o reparti di terapia intensiva. Un regime di trattamento tradizionale è prescritto per la polmonite atipica associata alla SARS con coronavirus (principalmente terapia sintomatica e di supporto).

I medici cinesi affermano anche di avere successo nel trattamento di un nuovo tipo di polmonite per trasfusione di plasma sanguigno da donatori che si sono ripresi con successo dal COVID-19.

Trattamento naturale del coronavirus

Metodi alternativi o naturali di trattamento del coronavirus, come tisane, estratti, ecc. sono inefficaci per il trattamento dell'infezione da coronavirus.

National Institutes of HealthIstituti Nazionali di Sanità:

Secondo i media, le persone hanno iniziato a cercare medicine naturali per curare e prevenire la malattia da coronavirus del 2019. Alcuni di questi rimedi naturali includono terapie a base di erbe e tè. Non ci sono prove scientifiche che nessuno di questi rimedi alternativi possa prevenire o trattare la malattia causata da questo coronavirus.
È sempre una buona idea potenziare il sistema immunitario con farmaci naturali e rimedi erboristici. Ad esempio, il nostro sistema immunitario si basa fortemente su vitamine, minerali, oli omega-3 e amminoacidi per funzionare bene. Dovresti prenderti cura della tua salute avendo abbastanza riposo e sonno, bevendo molta acqua, attenendoti a una dieta nutriente e facendo esercizi o altre attività fisiche.

Tuttavia, è necessario consultare immediatamente un medico se si notano sintomi della malattia (febbre, naso che cola, tosse, mal di gola, ecc.).

Come prevenire il Coronavirus COVID-19?

Sebbene non vi sia alcun trattamento o farmaco in grado di prevenire l'infezione da un nuovo tipo di coronavirus, il rischio di COVID-19 può essere ridotto. L'OMS raccomanda di adottare precauzioni standard per prevenire la trasmissione dei coronavirus:
  • Lavarsi spesso le mani con sapone o usare disinfettanti per le mani a base alcolica, specialmente dopo essere tornati a casa da luoghi pubblici.
  • Copri bocca e naso con il gomito o il tessuto quando tossisci o starnuti.
  • Non toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani in luoghi pubblici o mezzi di trasporto.
  • Evita il contatto ravvicinato con altre persone, cerca di stare ad almeno 1 metro di distanza da loro.
  • Evita di condividere cose personali come occhiali, penne e altri oggetti se sei malato.
  • Effettuare regolarmente la pulizia e la disinfezione a umido della stanza, comprese tutte le superfici toccate di frequente.
  • Utilizzare solo alimenti trattati termicamente di origine animale.
  • Evitare il contatto con gli animali.
  • Se hai sintomi di raffreddore, salta il tuo lavoro, la tua scuola o qualsiasi altro luogo pubblico.

Inoltre, uno dei modi più efficaci per prevenire la diffusione di qualsiasi malattia è evitare il panico. Le cose che distruggono il nostro sistema immunitario sono stress emotivo o fisico e dovrebbero essere efficacemente prevenute.

riferimento
  1. Organizzazione Mondiale della Sanità: SARS (Sindrome Respiratoria Acuta Grave)
  2. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie: sintomi del COVID-19
  3. Servizio Sanitario Nazionale: Panoramica del Coronavirus (COVID-19)
  4. Istituti Nazionali di Salute: Coronavirus e Trattamenti "Alternativi"
  5. Kaiser Permanente Washington Health Research Institute: primo studio sul vaccino contro il coronavirus
Ultimo aggiornamento: 2021-08-05